INCONTRI  DI  PALAZZO 2014-2015 

                    LA CONDIVISIONE DELLA VITA DIVINA

 

Con il mandato ai catechisti e la benedizione di coloro che hanno messo a disposizione la loro casa, è iniziata, nella solennità di Cristo Re dell’Universo, l’attività degli  “Incontri di Palazzo.

Questa forma di evangelizzazione e catechesi è ormai al suo trentasettesimo anno, è quindi consolidata e valida. E’ rivolta a quanti: adulti, famiglie e giovani vogliano parteciparvi per approfondire la propria fede.  Il tema di questo anno è LA CONDIVISIONE DELLA VITA DIVINA, trattato dal Parroco nella settimana per gli operatori pastorali, svoltasi a Norma nel mese di settembre c.a.. Gli incontri programmati sono sei ma si può decidere di partecipare anche ad uno solo, scegliendo, tramite la Segreteria della Parrocchia, quello più idoneo.  Questi i titoli: 1) Il cristiano non è solo ma fa parte della Comunione dei santi ; 2) La Comunione si fa Comunità; 3) I componenti del popolo di Dio: vescovi, preti, diaconi, cresimati, battezzati; 4) I cristiani divisi: l’l’Ecumenismo; 5) Il dialogo interreligioso; 6) Missionarietà o proselitismo?L’argomento trattato per gli operatori pastorali è, come afferma frequentemente il Parroco la linea portante e di riferimento per tutta la Comunità..  In Segreteria sono disponibili le dispense (per i catechisti) ma anche per chi è veramente interessato e così anche le tracce, contenenti riferimenti biblici e riflessioni.. E’ quanto mai urgente ed importante riflettere  sulla nostra vita cristiana, come ci viene richiesto dal Magistero da diversi anni. “Oggi, più che in altri tempi, c’è la mentalità diffusa dell’individualis mo esagerato per cui non c’è nulla di oggettivo e ognuno si fa le sue verità, che sono valide quanto il loro contrario. Così procedendo si arriva alla incomunicabilità, visto che non c’è una metafisica comune, cioè una visione comune dell’uomo. Questa mentalità vanifica ogni confronto, in quanto non essendoci alcun punto di riferimento condiviso, non si vede perché la mia verità possa essere messa in questione da un’altra verità, che ha lo stesso diritto di cittadinanza. Questo modo di ragionare rischia di inficiare anche la mentalità ecclesiale e cioè di fare del Mistero della Chiesa, che Gesù ha voluto ed edificato, semplicemente un aspetto umano organizzativo, una sovrastruttura che soffoca il pensiero, che soffoca la grazia di Dio. In questo modo non si capisce che cosa sia la Chiesa, che cosa sia Cristo” (dalle dispense del Parroco) Gesù ha fatto la Chiesa come popolo che condivide i suoi doni. Essa è il Corpo mistico, è la comunione con Lui e con i fratelli. E’ la condivisione della vita divina che ci porta a superare l’individualismo moderno e a confrontarci.  Non è quindi possibile essere cristiani da sol i, per conto proprio, coltivando una propria fede personale, un proprio sistema di pensiero, una propria morale, vivendo senza contatti e riferimenti oggettivamente validi  ed appropriati. L’uomo è essenzialmente persona, cioè soggetto esistente che si caratterizza per le relazioni. Nessun uomo è un’isola. Essere persona significa essere protagonista pensante e volente, capace di scelte significative, che danno senso alla vita. L’esperienza della solitudine e della difficoltà di comunicazione gli fa toccare con mano di essere fatto per l’incontro, condizione per realizzare la pienezza: l’amore gratuito di cui ha assolutamente bisogno: Gesù Cristo. La Chiesa è una famiglia, è Comunità, è Comunione dei santi e l’unica legge è la condivisione della sua vita divina, che ci è data in dono. Credere allora non è un dare risposte già pronte, ma sentire l’inquietudine della ricerca e la pace dell’incontro. “Ci hai fatti per Te e il nostro cuore è inquieto finchè non riposa in Te” ((S. Agostino)

Incontri di Palazzo 2013-2014

La Vita divina in noi

Il tema è stato suddiviso in sei incontri: 1. la vita divina in noi; 2. il battesimo ci  dona la vita divina; 3. la vita divina ci  rende membra del corpo che e' la chiesa; 4. l' eucarestia ci nutre nella vita divina e fa la chiesa; 5.    la crescita in noi della vita divina; 6. la vita divina fiorisce nella gloria
I singoli incontri sono stati trattati con la consueta sapienza del nostro Parroco durante il Ritiro degli operatori pastorali a Norma nel mese di giugno. Saranno oggetto di riflessione da parte di quanti parteciperanno agli incontri di palazzo a partire dall'inizio del nuovo anno pastorale.
Il mandato ai catechisti e la benedizione dei coordinatori sarà data nella messa prefestiva della festa di Nostro Signore Re dell'Universo, sabato 23 novembre ore 18. E' possibile iscriversi in Segreteria a far data dal 20 ottobre. Si sollecitano tutti i membri della Comunità ad  accogliere questa forma di evangelizzazione e catechesi e a partecipare sia come catechisti che come ascoltatori,  che desiderano approfondire la loro formazione.

Leggi tutto...

INCONTRI DI PALAZZO

 

Gli incontri di palazzo hanno radici lontane: ricordo una esperienza di evangelizzazione che Delio ed io abbiamo avuto nella Parrocchia di S. Vincenzo de Paoli. Nel 1977 il parroco di allora, don Vincenzo Josia, vedendo la chiesa sempre vuota, dichiarò la parrocchia di “nuova Ostia” terra di missione e chiese aiuto a tutta la Prefettura facendo anche un volantinaggio finalizzato a sensibilizzare le persone.

A questo invito rispondemmo prontamente. Iniziò un percorso di evangelizzazione durato tre anni in cui oltre alle famiglie “porta a porta”, furono organizzati anche i primi incontri nelle case.

 

Leggi tutto...