LA CARITAS PARROCCHIALE 

A servizio della persona e della comunità


E’ ormai da vari anni che la nostra Caritas ha iniziato un percorso basato sull’ascolto, sull’accoglienza e sul servizio di animazione della comunità riguardo alla dimensione della ‘carità’ che è costitutiva dell’identità stessa di ogni comunità ecclesiale.

Attorno a queste linee-guida la Caritas si è dotata di strumenti adeguati per esprimerle concretamente.

La prima considerazione doverosa da fare è che tutta la comunità vive la consapevolezza della centralità del Comandamento dell’Amore, sia attraverso la parte di bilancio economico abbondantemente utilizzato a venire incontro ai bisogni più urgenti dei nostri fratelli, sia attraverso gli ampi e dignitosi locali di ascolto e di accoglienza per la distribuzione dei viveri e degli indumenti, sia attraverso la specifica Commissione ‘CARITA’’ significativamente presente nel Consiglio Pastorale Parrocchiale. L’Eucarestia domenicale inoltre, che è il cuore della vita della comunità, accoglie in ogni celebrazione i pacchi viveri per le famiglie bisognose.

 

La caratteristica partecipativa di tutta la comunità alla testimonianza della carità è resa visibile dalla riunione - ogni due mesi – degli animatori della Caritas con i rappresentanti di tutte le altre realtà parrocchiali: questo a sottolineare che in tutte le espressioni di annuncio della Parola, di Celebrazione dei Sacramenti e di operatività evangelizzatrice non deve mancare mai la dimensione della carità. E’ proprio vero che la ‘carità’ è un potente valore che unisce, pur mantenendo le varie diversità, come avviene per esempio nella celebrazione annuale del GIOVEDI SANTO di SOLIDARIETA’ dove tutte le realtà parrocchiali – in particolare i giovani – animano il momento di preghiera , di ascolto e di incontro con i poveri e rendono abbondante e sereno il pranzo. La sera poi – nella celebrazione della Cena del Signore – la comunità accoglie come apostoli 12 uomini assistiti dalla Caritas.

Le attività della Caritas parrocchiale scaturiscono da queste motivazioni e si esprimono nelle seguenti modalità:

 

I – IL CENTRO DI ASCOLTO: istituito nel 1995 costituisce il cuore della Caritas parrocchiale: è il momento dell’accoglienza e dell’ascolto; è il momento della condivisione e dell’orientamento; è il momento del discernimento attento e responsabile. In esso la persona che chiede aiuto ha un nome e una sua storia e si sente accolta nella sua dignità. Il Centro di Ascolto è aperto il LUNEDI ( anche nei mesi estivi ) dalle ore 16.30 alle ore 18.00 e il VENERDI ( don Franco ) dalle ore 16.30 alle ore 18.00.

II – SERVIZI di DISTRIBUZIONE VIVERI e VESTIARIO.

Dopo l’accoglienza al Centro di Ascolto la persona – secondo le necessità individuate – viene avviata all’aiuto concreto di ciò che è essenziale per vivere: il mangiare e il vestirsi, anche in riferimento alla Visita domiciliare nella quale ci si rende conto dell’effettivo stato di necessità.

La distribuzione del vestiario avviene il MARTEDI e il GIOVEDI dalle ore 16.30 alle ore 18.00. E’ un servizio che richiede tanto impegno e laboriosità da parte dei nostri operatori per selezionare e smistare un’immensa quantità di vestiario offerto.

La distribuzione dei viveri avviene in situazione di emergenza il MARTEDI e il VENERDI, e in situazione di assistenza periodica (quindicinale o mensile) il MERCOLEDI dalle ore 16.30 alle ore 18.00 sempre su segnalazione del Centro di Ascolto.

III – MERCATINO ‘CARITAS’

Due volte l’anno – dicembre e maggio – la Caritas organizza un interessante mercatino tenendo conto delle numerose valige che l’aeroporto ci offre perché mai più ritirate: il ricavato viene trasformato in viveri di prima necessità.

IV – SERVIZIO RICERCA LAVORO

OGNI MERCOLEDI dalle ore 16.30 alle ore 18.00 è aperto uno Sportello per l’accoglienza di OFFERTE di LAVORO e di RICHIESTE di LAVORO. E’ compito dell’operatore redigere un elenco sempre aggiornato di richieste di lavoro e provvedere di volta in volta all’incontro tra chi offre e chi chiede lavoro

V – LA GIORNATA della SENSIBILIZZAZIONE ALLA CARITA’

Nella Prima Domenica di Avvento la Caritas promuove questa giornata allo scopo di rendere partecipe tutta la comunità dell’operato annuale della Caritas e per sensibilizzare le persone a offrire un po’ del proprio tempo per svolgere i servizi di accoglienza. In questa occasione gli operatori accolgono i parrocchiani nei locali della Caritas - dopo la Messa – per conoscere direttamente il lavoro che vi viene svolto.

V I– LA MENSA CARITAS 

E’ gestita dal Comune di Roma per i pasti e dalla Caritas diocesana per il servizio, sita in Lungomare P. Toscanelli, 176. La Caritas parrocchiale ha ritenuto sempre di dover collaborare con questa iniziativa provvidenziale sul Territorio che offre circa 300 pasti ogni giorno nell’ora del pranzo.

VII – FORMAZIONE e PARTECIPAZIONE alla CARITAS di PREFETTURA.

Gli operatori Caritas, sempre più consapevoli che le esigenze odierne richiedono un avvicinamento alla persona sempre più qualificato colgono le opportunità che la Caritas di Prefettura offre per partecipare a Corsi annuali di Formazione e per dare il proprio contributo di esperienza nella Commissione ‘ Carità e Territorio’.

La vitalità espressa dalla nostra Caritas parrocchiale è assai evidente: non potrebbe essere tale se non ci fossero i nostri validissimi animatori-operatori che – con umiltà e amore – si  dedicano a ‘dar da mangiare agli affamati, da vestire agli ignudi, da accogliere i forestieri, da curare i malati’ incontrando così ogni volta la persona stessa di Gesù, dal quale proviene l’abbraccio di sollievo e di ogni più abbondante benedizione.